Prosciutto San Daniele: +2% per l’export nei primi sei mesi dell’anno

2019-09-03T10:29:05+01:003 Settembre 2019 - 10:29|Categorie: Carni, Salumi|Tag: , , |

San Daniele del Friuli (Ud) – Export in crescita per il Prosciutto San Daniele Dop. Nei primi sei mesi di quest’anno, il tipico salume friulano ha registrato un incremento del 2% verso i paesi Ue e extra Ue rispetto allo stesso periodo del 2018. A renderlo noto è il Consorzio di tutela. Calano le vendite in Europa (-3%), ma arrivano ottimi segnali da Grecia (+192%), Belgio (+39%) e Lussemburgo (+3%) che controbilanciano alcuni rallentamenti in Paesi come Francia (-8%), Germania (-8%) e Regno Unito (-10%). A crescere, invece, è soprattutto la domanda dei mercati extra Ue, con un aumento del 10%. In particolare, registrano aumenti significativi le domande da parte di Canada (+239%), Giappone (+29%), Australia (+28%), Cina (+14%) e Stati Uniti (+4%). Questo trend, spiega il Consorzio, è legato all’entrata in vigore di importanti accordi bilaterali di libero scambio tra Ue e Paesi terzi, come il Jefta (con il Giappone) e il Ceta (con il Canada).

Torna in cima