Pugliese (Conad): “Il governo deve facilitare le aggregazioni”

2022-11-16T11:27:55+01:0016 Novembre 2022 - 10:10|Categorie: in evidenza, Retail|Tag: , |

Roma – Un piano nazionale per “favorire la commercializzazione dei prodotti italiani, per meglio soddisfare la domanda di made in Italy”. A chiederlo è Francesco Pugliese, amministratore delegato di Conad, in un’intervista al Corriere della sera. “Dobbiamo coordinare le filiere agroalimentari nell’alveo di un piano di interesse nazionale per valorizzare i loro prodotti e perseguire una maggior redditività, con la possibilità di distribuire meglio e in modo più equo il valore tra tutti i protagonisti”, prosegue. Per facilitare il lavoro di industria e distribuzione, “serve una regia governativa che faciliti le aggregazioni, che crei una massa critica sul piano commerciale, promuovendo le aggregazioni tra aziende di produzione, spingendo sulle centrali di commercializzazione, industrializzando i processi, modernizzando i sistemi agricoli”. Il momento è estremamente delicato e si presta a operazioni di questo tipo, secondo il Ceo di Coand, perchè “da ogni crisi nascono delle opportunità“. Il tema cruciale, continua, “è il corretto valore dei prodotti delle filiere agroalimentari”, inoltre bisogna agire per ridurre il conto dell’energia dei supermercati: “Sul fatturato totale della Gdo, il costo dell’energia era l’1,5% nel 2021, oggi siamo al 5%. Nell’ultimo trimestre è salito all’8%. Qui rischiano di chiudere migliaia di aziende con decine di migliaia di punti vendita. Bisogna elevare il credito d’imposta per le spese energetiche al 50%”.

Torna in cima