Usa: Barilla citata in giudizio per “pubblicità ingannevole”

2022-10-21T09:24:02+01:0021 Ottobre 2022 - 09:23|Categorie: Grocery|Tag: , , , |

Iowa (Usa) – ‘Marchio di pasta n. 1 in Italia’. Questo il claim che ha portato Barilla a essere citata in giudizio negli Stati Uniti. Ad avviare la class action contro il colosso parmense due cittadini americani, Matthew Sinatro e Jessica Prost, convinti di aver acquistato, come suggerito dalla confezione, pasta made in Italy. “In realtà, come è riportato sul sito di Barilla, le referenze in commercio in America sono realizzate in Iowa e a New York, utilizzando gli stessi macchinari in uso a Parma”, riporta Usa Today.

Il giudice federale Donna Ryu ha respinto la richiesta di Barilla di archiviare la class action, sottolineando: “Il claim potrebbe effettivamente indurre gli americani a pensare che la pasta sia prodotta in Italia. Per di più, le confezioni Barilla prodotte negli Usa presentano i colori verde, rosso e bianco della bandiera italiana”. Sinatro e Prost chiedono, dunque, che Barilla smetta di utilizzare questo claim, oltre a un risarcimento monetario, causato dal fatto che, spiegano, “hanno pagato di più questa pasta credendo che fosse made in Italy quando, invece, non lo è”.

Torna in cima