Usa, nel 2021 crescono le vendite di alcolici (+12%)

Washington (Usa) – Vola il mercato degli alcolici negli Usa. Per il dodicesimo anno consecutivo, infatti, anche il 2021 fa registrare un aumento delle vendite, pari al 12% su base annua, mentre i volumi sono cresciuti del 9,3%. Lo rivelano i dati del Distilled Spirits Council of the United States (Discus), associazione di categoria che rappresenta produttori e distributori di alcolici negli Stati Uniti. I buoni risultati sarebbero in parte riconducibili alla graduale riapertura dei locali dopo le difficoltà della pandemia e agli acquisti di alcolici di fascia alta per consumo domestico. In particolare, a trainare il mercato è la vodka, con ricavi in aumento del 4,9% a 7,3 miliardi di dollari (6,63 miliardi di euro). Seguono la tequila e il mezcal, che raccolgono un +30,1% a 5,2 miliardi di dollari (4,72 miliardi di euro). E ancora, brandy e cognac, che registrano una crescita del 13,1% su base annua. Chiude il whisky, con +6,7% nel 2021. Bene anche i cocktail Ready To Drink (Rdt), che riportano un aumento delle vendite del 42,3%.

Torna in cima