Vinitaly Roadshow: dopo Austria, al via le tappe in Usa e Danimarca

2023-01-24T17:49:57+01:0024 Gennaio 2023 - 17:46|Categorie: Fiere, Vini|Tag: , , , , , , |

Verona – Entra nel vivo il Road Show di Vinitaly (leggi qua), il viaggio in tre continenti per promuovere l’unicità dell’offerta delle produzioni made in Italy e consolidare i rapporti in mercati strategici per l’export. Dopo le prime tappe in Austria e a Princeton negli Usa, atterra oggi a New York (fino a domani) e in contemporanea nel Vecchio Continente, a Copenaghen, con l’appuntamento che prevede la presenza di decine di operatori e top buyer danesi. Con la tappa danese odierna (Copenaghen 24 gennaio), alla quale sono attesi più di 50 partecipanti, Vinitaly sbarca su una delle destinazioni più vivaci del Nord Europa sul fronte della domanda, con un valore import nel 2021 di 774 milioni di euro e un volume di circa 2,1 milioni di ettolitri. Primo Paese fornitore di vino è l’Italia, con una quota di mercato per volume pari al 22%, in sensibile aumento rispetto al 2010 (Cagr +2%). Seguono Francia (stabile), Spagna (+3% e quota del 13%) e Australia. In forte crescita, anche qui, gli spumanti tricolore, che segnano un progressivo dal 2010 del 3%, equivalenti a 33mila ettolitri di prodotto nel 2021.

Torna in cima