Antibiotici ridotti del 39,95% negli allevamenti avicoli

Roma – Nel 2015 il consumo totale di antibiotici negli allevamenti avicoli è calato del 39,95% rispetto al dato del 2011. A darne notizia è Unaitalia, l’associazione che rappresenta oltre il 90% delle aziende del settore carni avicole italiane, che spiega come questi numeri siano il risultato del Piano nazionale per l’uso responsabile del farmaco veterinario. “Il più importante intervento organico di riduzione e razionalizzazione dell’uso del farmaco in ambito zootecnico in Italia, varato dalle aziende italiane su base volontaria nel 2013 e proseguito in collaborazione con il ministero della Salute dal 2015”, si legge nella nota dell’Associazione. L’obiettivo del piano, raggiunto con ben tre anni di anticipo, era di ridurre del 15% (rispetto al dato 2011) il consumo totale di antibiotici entro il 2015, e di arrivare a meno 40% nel 2018.


ARTICOLI CORRELATI