Bresaola Valtellina Igp: l’export cresce del +31% nel 2016

Sondrio – Il Consorzio di tutela Bresaola della Valtellina Igp ha diffuso dati sulla produzione nel 2016 da parte delle 14 aziende associate. Il prodotto certificato ammonta a circa 12.700 tonnellate, con una crescita di consumo del+3,2% rispetto all’ anno scorso. Il consumo in vaschetta ha superato il 42% del mercato. Ma il dato più eclatante è quello dell’export: sul totale di Bresaola della Valtellina Igp prodotta nel 2016, l’export rappresenta l’8,2% con 1044,8 tonnellate (+31% rispetto al 2015) esportate in territorio europeo (Francia, Germania, Uk, Paesi Bassi, Belgio, Spagna, Austria, Croazia, Polonia, Romania, Repubblica Ceca, Danimarca, Svezia, Finlandia) e al di fuori dell’Unione Europea, con importanti partner commerciali in Svizzera, Canada, Emirati Arabi, Qatar, Armenia, Macedonia, Serbia, Montenegro, Repubblica di San Marino, Libano, Filippine, Repubblica Dominicana e Hong Kong. Il Consorzio ha inoltre comunicato l’elezione del nuovo presidente, Franco Moro (Bresaole Del Zoppo), che raccoglie l’eredità di Mario Della Porta e rimarrà in carica per il prossimo triennio. Con il presidente fanno parte del Consiglio di amministrazione Claudio Palladi (Rigamonti Salumificio) in qualità di vicepresidente, Mario Della Porta (G. Pozzoli 1875), Emilio Mottolini (Salumificio Mottolini) e Roberto Pini (Bresaole Pini). Coordinatore del Consorzio è Paola Dolzadelli.


ARTICOLI CORRELATI