Caseus Veneti incorona il piave Dop prodotto da Lattebusche come migliore dell’anno. 38 i formaggi premiati

Treviso – Successo di pubblico per Caseus Veneti (foto), il concorso regionale formaggi del Veneto che porta la firma dei consorzi a tutela di Dop e Stg (grana padano, asiago, montasio, cascatella trevigiana, monte veronese, piave, provolone valpadana e di mozzarella Stg) e vede la regia di Aprolav, l’Associazione produttori di latte del Veneto. Ad aggiudicarsi il premio assegnato dalla giuria critica, formata da giornalisti ed esperti del settore tra i 38 formaggi campioni, già medaglie d’oro nelle singole categorie (Dop, tradizionali, affinati, etc.), è il piave Dop di Lattebusche, incoronato come miglior formaggio del Veneto 2014. Premiato, assieme alla latteria, anche il suo casaro, Dimitri Biasuz. Caseus Veneti, che si è svolto il 4 e 5 ottobre nella cornice di Villa Emo, in provincia di Treviso, ha visto la partecipazione di diverse aziende produttrici. Tra queste anche Latterie Vicentine, che si aggiudica due ori: uno con l’asiago Dop d’allevo mezzano (4-6 mesi) e una con asiago Dop d’allevo vecchio (10-15 mesi); premiato anche il grana padano Dop, che si aggiudica un secondo posto per la categoria grana con stagionatura oltre i 20 mesi. Nell’edizione del decennale, presente anche Latteria Soligo, che conquista due medaglie d’oro: una per mozzarella Stg, specialità tipica garantita che Soligo produce fin dagli anni Sessanta, e una per il Barricato al Pepe, un formaggio affinato. Cinque medaglie conquistate invece da Toniolo: bronzo per il montasio categoria montasio Dop mezzano 5-10 mesi, tre argenti, rispettivamente col Pincion de Selva nella sezione Pasta semidura 3-8 mesi, Dolceselva nella sezione Pasta molle con crosta, e Puenton nella sezione Pasta molle con crosta lavata. E non manca un oro, conquistato dal Selva Vecchio nella sezione Formaggi a pasta dura oltre 8 mesi.