Diretta Coronavirus/In Svizzera riaprono i ristoranti

Berna (Svizzera) – Da oggi in Svizzera riaprono in ristoranti. E’ il primo Paese in Europa fra quelli che hanno attuato il lockdown totale. Nelle scorse settimane, il Consiglio federale svizzero ha instaurato un dialogo con Gastrosuisse, associazione che rappresenta il settore alberghiero e della ristorazione nel Paese, per elaborare un Piano di protezione provvisorio. E’ previsto un massimo di quattro persone per tavolo e il distanziamento obbligatorio sarà di due metri. Non sarà obbligatorio indossare la mascherina, nemmeno per i dipendenti, che saranno tenuti a indossarla solo qualora non si possa mantenere la distanza di due metri. Vengono sconsigliati i pagamenti in contanti. Per quanto riguarda le superfici (menu, vassoi, tavoli, spezie al tavolo), il Piano prevede che vegano disinfettanti tra un ospite e l’altro, così come non potranno essere forniti giornali o riviste da sfogliare. Infine, il Piano dà la possibilità – non l’obbligo, come invece previsto inizialmente – di registrare i dati di contatto dei clienti (nome, cognome, numero di telefono, data e ora di fruizione, numero di tavolo e nome del cameriere di riferimento), per poterli ricontattare in caso si scoprisse che sono entrati in contatto con un caso di positività al virus. I dati vengono conservati per 14 giorni, quindi cancellati. Se le norme di contenimento previste dovessero risultare di successo, il modello svizzero potrebbe essere d’ispirazione per la riapertura degli altri Paesi europei.


ARTICOLI CORRELATI