ESTERI
Germania: import, export e consumi dei prodotti dolciari nel 2016

Berlino (Germania) – ln Germania i prodotti dolciari rappresentano una quota del 10% sul fatturato totale del commercio al dettaglio dell’agroalimentare, con un giro d’affari che supera i 13 miliardi di euro l’anno. In particolare, il fatturato dei prodotti dolciari fair trade ha raggiunto, nel 2016, i 30 milioni di euro. Secondo i dati diffusi dall’Ice Agenzia, nel Paese il consumo pro capite annuale di cioccolato e prodotti a base di cioccolato ha raggiunto, lo scorso anno, i 9,7 Kg. Seguono i prodotti da forno (7,3 Kg), i dolciumi (5,7 Kg), il gelato (5,6 Kg) e gli snack (4,2 Kg). I prodotti dolciari consumati nelle regioni occidentali corrispondono al doppio di quelli venduti nell’area orientale. Rispetto al 2015, poi, i prezzi al consumo del comparto in Germania hanno subito un lieve aumento dello 0,8%. Il consumatore tedesco spende in media 95 euro all’anno per l’acquisto di prodotti dolciari (42 euro per cioccolato e simili, 20 per prodotti da forno, 15 per dolciumi, 6 per gelato e 12 euro per gli snack). La produzione dolciaria tedesca nel 2016 ammontava a 4 milioni di tonnellate, suddivise in cioccolato e simili (784mila t), prodotti da forno (713mila t), dolciumi quali caramelle e frutta candita (587mila t), gelato (515mila t) e snack (290 t). Le importazioni, invece, hanno raggiunto 1,4 milioni di tonnellate, di cui 744mila t di cioccolato e simili, 235mila t di prodotti da forno, 174mila t di snack, 154mila t di dolciumi e 123mila t di gelato. Invece, nel 2016, l’export tedesco di prodotti dolciari ha raggiunto 2 milioni di tonnellate, di cui 1 milione di t di cioccolato e simili, 350mila t di prodotti da forno, 263mila t di dolciumi, 155mila t di gelato e 138mila t di snack.