ESTERI
I vertici di Jbs sotto accusa per reati finanziari

Brasilia – Terremoto in casa Jbs. La multinazionale della carne di origine brasiliana sta affrontando un difficile momento, dopo che lo scorso 26 gennaio, i vertici sono stati accusati di reati finanziari dal pubblico ministero di San Paolo (Brasile). Il procedimento vede coinvolti i massimi livelli della compagnia, tra cui il presidente, Joesley Batista, sotto accusa per reati contro il sistema finanziario, oltre ad alcuni funzionari della banca brasiliana Banco Rural SA. La vicenda si riferisce a un prestito fornito dall’istituto di credito a Jbs, per un valore complessivo di 18 milioni di euro. Fondi che sarebbe stati immediatamente affidati a due altre società, legate a Jbs e Banco Rural, e quindi a una terza, ugualmente connessa alla multinazionale. Una gestione circolare del debito vietata dalla legislazione brasiliana, che proibisce a una compagnia di affidare un prestito ricevuto a una controllata, per evitare che il meccanismo condizioni la trasparenza dei bilanci.


ARTICOLI CORRELATI