ESTERI
Polonia: prezzo del burro in crescita del 70%

Varsavia (Polonia) – Impennata del prezzo del burro in Polonia, terzo produttore europeo dopo Francia e Germania. Una confezione da 200 grammi costa oggi, in media, circa 1,5 euro, secondo quanto comunica l’ufficio Ice di Varsavia. Cessate, in Gdo, le promozioni e le offerte speciali, fino a pochi mesi fa molto frequenti. In meno di un anno il prezzo è cresciuto, mediamente, del 70%.
La consistente impennata è collegata alla crescita della domanda mondiale di burro, che si accompagna a un calo della produzione polacca rispetto all’anno scorso. Una situazione positiva per gli agricoltori e per i produttori di latte, spiega ancora l’ufficio Ice. Gli alti prezzi del burro comportano maggiori entrate sia sul mercato nazionale che su quello internazionale. Il ministero dell’Agricoltura polacco ha rilasciato una nota, spiegando di non essere intenzionato a intervenire per calmierare il prezzo.