Italian sounding: il Consorzio del Grana Padano plaude all’interrogazione dell’ex ministro Centinaio

Desenzano del Garda (Bs) – “Plaudiamo all’interrogazione parlamentare dell’ex ministro Gian Marco Centinaio sul ‘Made in Italy nato per far concorrenza al made in Italy Dop’, vicenda contro cui lo scrivente Consorzio da tempo si batte. È un inganno clamoroso ai danni, in primis, dei consumatori e poi dei produttori italiani Dop, su cui il ministro Teresa Bellanova si è già positivamente espresso”. Così Stefano Berni (in foto), direttore generale del Consorzio tutela Grana Padano, commenta l’intenzione dell’ex ministro delle Politiche Agricole, Gian Marco Centinaio, di presentare un’interrogazione parlamentare all’attuale ministro, Teresa Bellanova, perché chiarisca “come sia possibile si verifichino fenomeni di Italian sounding proprio in Italia. Chiediamo al proposito una ferma presa di posizione del Governo e di tutto il Parlamento a favore delle eccellenze italiane. È possibile correre ai ripari con alcune semplici disposizioni normative: vietare le scimmiottature dei prodotti Dop nel packaging, nei nomi e nelle tipologie di pezzature; distinguere nella Gdo i similari dai prodotti Dop, separandoli nettamente; indicare nei menù della ristorazione gli ingredienti usati nelle cucine. Lealtà, trasparenza e informazione – conclude Stefano Berni – sono requisiti pretesi dai consumatori e dai produttori di Dop e Igp. È compito della politica garantirli”.

Tags: , , ,

ARTICOLI CORRELATI