Lo chef Marc Veyrat perde una stella e fa causa alla guida Michelin

Manigod (Francia) – Una querelle giudiziaria iniziata per colpa di un soufflé. Protagonisti della vicenda sono lo chef Marc Veyrat, al timone del ristorante stellato La Maison des Bois, e la guida Michelin. A scatenare il dibattito, con conseguente declassamento dello chef tristellato, il giudizio dell’ispettore della guida Michelin. Sembra che abbia preso un grossolano abbaglio sulla preparazione del famigerato soufflé, ipotizzando l’uso del cheddar inglese al posto dei soliti reblochon, beaufort e tomme francesi. “Ci ho messo lo zafferano e il gentiluomo che è venuto ha pensato che fosse cheddar perché era giallo”, si è difeso lo chef. “E’ semplicemente folle”. Da qui la richiesta di Veyrat di essere addirittura tolto dalla guida, che ha risposto picche. E allora i toni si sono accesi ancora di più: lo chef ha fatto causa, pretendendo di poter leggere il rapporto dell’ispettore, e la guida ha citato per danni Veyrat, chiedendo 30mila euro. L’avvocato della guida, come se non bastasse, ha definito la situazione frutto dell’”egotismo patologico” di Veyrat.


ARTICOLI CORRELATI