Pacchetto qualità/Consorzio Parma: “Delusione per la mancata decisione sulla programmazione dei volumi”

Parma – In una nota diffusa oggi, il Consorzio di Parma esprime soddisfazione per l’approvazione da parte del Parlamento europeo del Pacchetto qualità. Non convince, invece, il rinvio della decisione sulla programmazione dei volumi produttivi: “Siamo soddisfatti dei diversi elementi positivi adottati, ma siamo anche delusi dal fatto che la programmazione produttiva non sia stata affrontata dalla riforma”, ha dichiarato Stefano Fanti, direttore del Consorzio del prosciutto di Parma e vice presidente di Aicig. “Riteniamo infatti che offrire ai Consorzi la possibilità di gestire i volumi di produzione sia un prerequisito indispensabile per assicurare uno sviluppo equilibrato del mercato e preservare l’autenticità e la qualità delle Dop e delle Igp”. Gli fa eco il presidente del Consorzio, Paolo Tanara, che ringrazia le istituzioni per l’ottimo lavoro svolto nella tutela delle produzioni Dop e Igp, ma ribadisce la volontà di rafforzare l’impegno per la regolamentazione della produzione: “Continueremo a rivolgere i nostri sforzi affinché la gestione dei volumi di produzione per le Dop e Igp sia definita nell’ambito della riforma della Pac (Politica agricola comune) attualmente all’esame del Parlamento europeo”, ha concluso Paolo Tanara. (PF)

Nella foto da sx: Stefano Fanti e Paolo Tanara


ARTICOLI CORRELATI