Quattro società nel mirino di Newlat

Reggio Emilia – Altre due società sarebbero nel mirino del Gruppo Newlat, oltre alle due già annunciate il mese scorso (leggi qua). Si tratterebbe di una seconda azienda italiana e di una britannica. A proposito della quale Angelo Mastrolia, fondatore e presidente di Newlat, rivela a Italia Oggi: “Stiamo discutendo se procedere con lo scambio azionario o mediante fusione”. Nell’intervista, pubblicata il 19 febbraio sul quotidiano, svela inoltre che “entro qualche mese annunceremo il deal di almeno uno dei quattro target. Come famiglia non pretendiamo di mantenere la quota di maggioranza se un’operazione crea valore, in un agglomerato societario più ampio e competitivo”. Newlat, intanto, ha concluso positivamente tre audit effettuati da tre multinazionali del baby food. L’obiettivo sarebbe la fornitura di latte in polvere a base di riso per bambini totalmente intolleranti al latte e alla caseina. Secondo quanto rivela Mastrolia a Italia Oggi, nell’arco di sei mesi dovrebbero essere chiusi tutti e tre i contratti.


ARTICOLI CORRELATI