Ue: giudicata ingannevole l’indicazione “vino naturale” in etichetta

Bruxelles – La Dg Agri presso la Commissione Ue ha espresso un parere contrario all’utilizzo della dicitura ‘vino naturale’ in etichetta, con la motivazione che la specifica possa suggerire l’idea di un vino di qualità più alta e quindi indurre il consumatore in errore. Il segretario generale Uiv, Paolo Castelletti, si allinea al parere commentando che: “L’aggettivo usato dalla Dg Agri è ‘misleading’, cioè ingannevole. La lettura del termine ‘vino naturale’ potrebbe effettivamente confondere riguardo le caratteristiche intrinseche del prodotto. C’è un evidente rischio comunicativo per l’intero settore.” Sulla stessa linea Ignacio Sanchez Recarte, segretario generale del Ceev, il quale ha però ribadito che: “La legge europea deve prevedere regole concrete, incluso un termine appropriato per la presentazione dei vini naturali, nell’interesse dei produttori e dei consumatori”. 


ARTICOLI CORRELATI