Pasta: nel primo semestre 2020, export in crescita del 25%

2020-10-15T13:06:25+01:0015 Ottobre 2020 - 13:06|Categorie: Pasta e riso|Tag: , , |

Roma – Secondo le elaborazioni di Unione Italiana Food (già Aidepi e Aiipa) su dati Istat, tra gennaio e giugno 2020 l’export della pasta ha registrato un incremento generale del +25%. Come riportato oggi dal Corriere della Sera Economia, crescite superiori al 40% sono state registrate nell’export verso Usa, Canada, Australia e Romania, del +30% verso Uk, Paesi Bassi e Arabia Saudita, di oltre il 60% per Hong-Kong, Ucraina e Irlanda. Ottime le performance anche su altri mercati strategici, tra cui Francia, Cina e Corea del Sud, che hanno registrato incrementi di oltre il 20%. I dati sono stati confermati da una ricerca internazionale commissionata da Unione Italiana Food e Ice a Doxa in occasione della 22° edizione del World Pasta Day, la manifestazione ideata e curata dai pastai di Unione Italiana Food e Ipo (International Pasta Organization) che, il 25 ottobre di ogni anno, celebra il piatto simbolo della dieta mediterranea.

Torna in cima