Alce Nero presenta il Progetto Blockchain

2021-06-10T12:16:58+01:0010 Giugno 2021 - 12:03|Categorie: Bio, Grocery, in evidenza|Tag: , , , , |

Milano – In occasione della conferenza stampa tenutasi questa mattina presso la sede di Green Media Lab a Milano, Alce Nero ha presentato il Progetto Blockchain. Un’iniziativa che in questa sua prima sperimentazione ha come protagonista la filiera dell’olio Alce Nero e, nello specifico, un lotto di olio extra vergine di oliva biologico Dop Terra di Bari Bitonto Alce Nero. Grazie alla tecnologica è stato possibile geolocalizzare tutti i campi dei produttori coinvolti e raccogliere, in modo certificato, tutti i dati inerenti i processi di realizzazione di questo prodotto, le tecniche utilizzate, con riferimento a ogni singolo produttore e lavoratore, dalla manodopera nei campi alle fasi di trasformazione e confezionamento. Ogni bottiglia di olio, dunque, avrà un Qr code sul collarino. Scansionando il codice con lo smartphone, il consumatore avrà accesso a una grande quantità di informazioni relative alle caratteristiche del prodotto, al territorio da cui proviene, al metodo di coltivazione e di lavorazione utilizzato, oltre a tanto altro. Il Progetto Blockchain nasce dalla collaborazione tra Alce Nero, Finoliva Global Service, il Biodistretto delle Lame, EzLab e Ccpb.

In foto, Massimo Monti, amministratore delegato Alce Nero

Torna in cima