Attacco hacker alla San Carlo. L’azienda: “Attivate le procedure di sicurezza per contenere la minaccia”

2021-10-26T17:05:46+02:0026 Ottobre 2021 - 17:05|Categorie: Dolci&Salati, in evidenza|Tag: , , , , |

Milano – Il gruppo alimentare San Carlo è stato vittima di un attacco hacker di tipo ransomware, un particolare tipo di malware che limita l’accesso al sistema infettato e predispone lo sblocco solo dopo il pagamento di un riscatto. A colpire il noto brand di patatine, gli hacker del gruppo internazionale Conti, che ha rivendicato l’attacco (avvenuto lo scorso venerdì) sul proprio sito nel dark web nella serata di ieri. Come riporta l’Agi, l’azienda non sarebbe intenzionata a pagare il riscatto – perché in possesso dei backup di sistema – e avrebbe invece sporto denuncia. Sarebbero stati trafugati anche documenti finanziari come fatture e contratti e documenti d’identità dei dipendenti. “I nostri tecnici hanno riscontrato un’intrusione nei nostri sistemi informatici”, afferma San Carlo in una nota riportata da Milano Today. “Sono state immediatamente attivate tutte le procedure di sicurezza per isolare e contenere la minaccia. Al momento alcuni servizi informatici sono solo parzialmente funzionanti, ma l’operatività del Gruppo è comunque garantita, dalla produzione, alla distribuzione, alla vendita dei nostri prodotti”. E prosegue: “L’azienda ha già provveduto ad informare le autorità compenti (Garante Privacy e Polizia Postale) e sta procedendo ad analizzare i dati che potrebbero essere stati danneggiati o trafugati, procedendo altresì a informare le persone che possono essere state interessate”. Non è stata resa nota la cifra del riscatto chiesto all’azienda.

Torna in cima