B2Cheese (2): 845 candidati italiani per la finale dei World Cheese Awards

2019-10-01T18:01:20+02:001 Ottobre 2019 - 18:01|Categorie: Formaggi|Tag: , , , |

Bergamo – L’edizione 2019 di Forme, la manifestazione che dal 17 al 20 ottobre porta a Bergamo il meglio dell’arte casearia italiana e mondiale, ha in calendario anche un prestigioso appuntamento internazionale: i World Cheese Awards, che arriveranno per la prima volta in Italia, ospiti nei padiglioni della Fiera dal 18 al 20 ottobre. Organizzati da The Guild of Fine Food, i World Cheese Awards, da oltre 30 anni, premiano i migliori produttori del pianeta, dai piccoli artigiani ai grandi brand. Al suo debutto italiano, la 32esima edizione della competizione segna già i primi record con ben 3.804 candidati totali (+10% del precedente record 2018) provenienti da sei continenti e un primato di 42 paesi partecipanti. Record anche per l’Italia, che è in gara con ben 845 candidati (+102% rispetto all’anno scorso). Da primato anche la giuria con 260 membri provenienti da un numero record di 35 paesi. Il 18 si apriranno i lavori della giuria. Suddivisi in squadre di tre o quattro componenti, ai giurati spetterà esaminare gli oltre 3.804 formaggi in gara. Dopo aver decretato i vincitori delle medaglie di Bronzo, Argento o Oro ogni squadra, nell’ambito del proprio tavolo, eleggerà un formaggio eccezionale, il Super Gold. I formaggi così selezionati verranno esaminati una seconda volta da una Super Giuria di 16 esperti che eleggerà altrettanti finalisti, tra cui verrà scelto il Formaggio Campione del Mondo nel corso di una cerimonia trasmessa in diretta televisiva su World Cheese Tv. Dopo il primo giorno dedicato agli addetti ai lavori, l’arena dei World Cheese Awards aprirà le porte al grande pubblico con i Cheese Tour, i tour di degustazione dei formaggi da tutto il mondo. Sempre la fiera, dal 18 al 20 ottobre, ospiterà un fitto programma di degustazioni e abbinamenti, tour guidati da esperti Onaf, laboratori dell’Accademia del Panino Italiano, show cooking e una mostra-mercato. A raccontare la storia del premio sarà la mostra a ingresso gratuito “And the winner is…” ospitata nella Sala delle Capriate di Palazzo della Ragione a Bergamo Alta.

In foto, da sinistra: Alberto Gottardi (vicepresidente Forme), John Farrand, (managing director The Guild of Fine Food), Francesco Maroni (presidente Forme)

Torna in cima