Chef Vissani: “La Michelin? Una vergogna italiana. Una guida di compromessi”.

2019-11-11T15:31:00+01:0011 Novembre 2019 - 15:29|Categorie: Luxury|Tag: , , |

Roma – L’assegnazione delle stelle Michelin ha suscitato malumori fra i delusi dell’edizione 2020. Tra i quali spicca, in particolar modo, il nome di Gianfranco Vissani (in foto), che ha visto il suo Casa Vissani a Baschi (Tr) perdere una delle due stelle assegnategli in passato. “La Michelin è una vergogna italiana, un discorso solo commerciale”, ha commentato lo chef amareggiato. “Bisognerebbe chiedersi chi è in grado di giudicare un ristorante oggi. Io dico solo che il mio è pieno e funziona, mi basta questo … è una guida di compromessi”. Non ha tardato ad arrivare la risposta dalla Rossa, che ha presto replicato che “le assegnazioni, così come le sottrazioni, non sono frutto di decisioni estemporanee o di una singola visita, ma di ripetute prove tavola nel tempo fatte da ispettori che vengono anche da altri paesi”. La Guida ha inoltre precisato che “nei casi di quest’anno ci sono state una decina di ispezioni negli ultimi tre anni e i giudizi si sono univocamente orientati. Le stelle perse non sono figlie di annate andate storte”.

Torna in cima