Conserve rosse: quali sono le abitudini di acquisto delle nuove generazioni? Lo studio di Swg per Anicav

2021-12-03T09:58:06+01:003 Dicembre 2021 - 09:58|Categorie: Grocery, Ortofrutta|Tag: , , |

Napoli – Quali sono le abitudini di acquisto delle nuove generazioni? Questo il tema al centro dell’assemblea pubblica di Anicav che si è svolta ieri a Napoli, all’interno della Stazione Marittima. Un’indagine condotta da Swg su un campione di 1031 soggetti tra i 18 e i 26 anni evidenzia che i giovani preferiscono acquistare prodotti freschi perché considerati più genuini e capaci di conservare al meglio le proprietà nutrizionali e le caratteristiche organolettiche del prodotto. Tuttavia, non disdegnano i prodotti conservati, scelti per la loro praticità, facilità di consumo e perché permettono di evitare sprechi alimentari. Tra le conserve rosse più apprezzate tra i giovani spicca la passata di pomodoro (53%), seguita dalla polpa (23%), dai pelati interi (12%), da ciliegini e datterini (9%) e dal concentrato (3%). Tra i driver che guidano le scelte di acquisto, invece, primeggia il prezzo (88%). Il marchio si posiziona al secondo posto (71%), seguito dal packaging (55%). È il vetro il materiale preferito dai giovani (36%) per le conserve rosse. Pensano infatti che sia più facilmente riciclabile rispetto al Tetra pack e all’acciaio.

Torna in cima