Cresce l’export di olio evo verso il Giappone. +22% negli ultimi cinque anni

2021-05-13T10:29:36+02:0013 Maggio 2021 - 10:29|Categorie: Grocery, Oli&Aceti|Tag: , , , |

Tokyo (Giappone) – In Oriente l’olio extra vergine di oliva piace. E i dati rilasciati dalla Camera di commercio italiana in Giappone (Iccj) lo confermano. Il paese nipponico, infatti, è il primo consumatore in Asia e l’ottavo importatore al mondo di olio evo. Negli ultimi cinque anni le importazioni sono aumentate del 22%. Fino ad arrivare a un totale di oltre 72mila tonnellate nel 2019, quando il valore complessivo dell’import ammontava a circa 289,5 milioni di euro. La quasi totalità delle importazioni proviene dal Vecchio continente (89%). In testa spicca la Spagna (59%), seguita dal Bel Paese (37%). Infine, tra i trend più apprezzati dal paese del Sol levante emerge l’olio aromatizzato.

Torna in cima