Cso Italy: consumi di ortofrutta stabili nel terzo trimestre. Prezzi medi a +3%

2021-12-21T10:17:15+02:0021 Dicembre 2021 - 10:17|Categorie: Ortofrutta|Tag: , , , , , , |

Faenza (Ra) – Calano dell’1%, a 1.474.600 tonnellate, gli acquisti di ortofrutta degli italiani nel terzo trimestre del 2021. Cresce invece del 2% la spesa, a fronte di un incremento del prezzo medio del 3%. Lo evidenzia l’Osservatorio di Mercato di Cso Italy, secondo cui “al calo della domanda si contrappone un aumento del giro d’affari dovuto alla crescita del prezzo medio dei prodotti, nella fattispecie degli ortaggi”. Le quantità per la frutta si sono attestate a 824mila tonnellate (-1% sul terzo trimestre 2020 e -8% sul 2019). Cala dell’1% annuo il prezzo medio d’acquisto sul 2020, ma cresce del 9% rispetto al 2019. Per la verdura, la domanda tocca 650mila tonnellate (-1% sul 2020, -5% sulla media del triennio 2016-2019). Per i prezzi, la crescita media è del 7% sul 2020. Situazione sostanzialmente invariata per la IV Gamma e il segmento del biologico. In quest’ultimo caso, i volumi si sono attestati a 87mila tonnellate (-1%) nel trimestre. Crescono i volumi acquistati a peso fisso, passati da 321 a 354mila tonnellate (+10%) nonostante l’incremento del 2% del prezzo medio. Nell’analisi dei canali di vendita, la Gdo detiene una quota del 71% (43% i supermercati, 15% i discount, 11% gli ipermercati). A livello geografico, le regioni del Nord Ovest occupano il primo posto con una quota del 30% (-6%), seguite dal Centro + Sardegna al 25% (+5%), il Sud, compresa la Sicilia, al 23% (-8%) e il Nord Est al 22% (+7%).  I prezzi aumentano su tutto il territorio nazionale: +3% al Nord Ovest e al Sud + Sicilia; +2% al Nord Est e al Centro + Sardegna.

Torna in cima