ESTERI
Nestlé Usa: 100 milioni di dollari per incrementare la produzione di piatti pronti surgelati

2021-01-04T15:07:29+02:004 Gennaio 2021 - 15:07|Categorie: Grocery, Surgelati|Tag: , , , |

Jonesboro (Usa) – Nestlé Usa ha stanziato 100 milioni di dollari (81,4 milioni di euro) per ampliare lo stabilimento di Jonesboro, in Arkansas. Fondato nel 2002, conta 750 dipendenti che lavorano alla realizzazione di piatti pronti surgelati per i marchi Stouffer’s, Lean Cuisine, Digiorno, Tombstone e Sweet Earth, tutti distribuiti dal colosso statunitense. Il nuovo investimento punta a ingrandire la sede dedita alla produzione di Hot Pockets, brand specializzato in panini e pizze surgelate. Oltre all’ampliamento dell’impianto, l’azienda assumerà anche 100 lavoratori nei prossimi due anni. “La pandemia ha aumentato il numero di consumatori che mangiano a casa e ha riportato in auge la categoria dei surgelati”, spiega Mike Mahon, direttore dello stabilimento. “Ci prepariamo ad affrontare il futuro, e siamo entusiasti all’idea di investire nello stabilimento di Jonesboro. Così facendo, favoriremo il marchio Hot Pockets”.

Torna in cima