Export, parmigiano reggiano: +4% nei primi nove mesi dell’anno

2013-12-23T17:01:43+01:0023 Dicembre 2013 - 17:01|Categorie: Formaggi|Tag: , |

Reggio Emilia – Secondo i dati diffusi dal Consorzio di tutela, l’export di parmigiano reggiano cresce del 4% alla fine del settembre scorso, con previsioni di fine anno che lasciano intravvedere lo sfondamento del muro delle 45mila tonnellate. Si tratta, in altri termini, di oltre 1.100.000 forme, pari al 34% di quelle prodotte nel 2011 e oggetto di commercializzazione proprio quest’anno. “Un andamento – sottolinea il presidente del Consorzio del parmigiano reggiano, Giuseppe Alai, più che soddisfacente, che si accompagna ad una buona tenuta dei consumi interni e alla diminuzione del 7,4% delle scorte alla fine dell’ottobre scorso rispetto allo stesso mese del 2012”. E per il 2014 il Consorzio ha intenzione di investire sui mercati internazionali quasi 6 milioni di euro. “Sui Paesi europei – spiega Alai – punteremo ad un ulteriore consolidamento di quei flussi che continuano a crescere a buoni ritmi, ma contemporaneamente metteremo in atto nuove azioni sui paesi emergenti, su quelle nuove economie che appaiono in crescita e su quelle abitudini di consumo che si stanno decisamente orientando verso prodotti naturali e di grande tradizione”.

Torna in cima