Fiere, erogato solo l’1,8% dei 408 milioni stanziati a fondo perduto

2021-01-25T15:10:39+01:0025 Gennaio 2021 - 15:10|Categorie: Fiere, in evidenza|Tag: |

Roma –  Anno ancora in salite per le fiere: il Dpcm del 14 gennaio, infatti, vieta le manifestazioni in presenza fino al 5 marzo. I 67 eventi previsti nel primo trimestre sono stati perciò cancellati o trasformati in workshop digitali. Il ritorno alla normalità sembra ancora lontano per un settore che ha pagato un prezzo altissimo, con il fatturato in calo dell’80%, secondo le stime Cerved. Senza contare poi tutte le perdite per l’indotto sul territorio. L’allarme è stato lanciato più volte da Aefi, l’associazione che riunisce 41 quartieri fieristici e circa 1.000 manifestazioni, che ha ribadito l’importanza di alcune misure chiave. Secondo Aefi, spiega il Sole 24 Ore, dei 408 milioni di euro a fondo perduto previsti dal Governo nel corso del 2020 è stato erogato solo l’1,8% del totale. Oltre al fondo perduto, il Governo ha messo i campo una serie di altri strumenti per il sostegno del sistema: credito d’imposta del 30% dei costi per la mancata partecipazione a fiere, il rifinanziamento del fondo per l’internazionalizzazione delle imprese con 1,1 miliardi e il piano straordinario per il made in Italy.

Torna in cima