Germania, la Corte dei conti boccia il piano da 200 miliardi contro il caro gas: “Poca trasparenza”

2022-10-07T10:12:06+01:007 Ottobre 2022 - 10:12|Categorie: in evidenza, Mercato|Tag: , , , |

Berlino (Germania) – Per contrastare il caro gas, la Germania ha annunciato un piano da 200 miliardi di euro. Una soluzione che ha suscitato dubbi in vari Paesi europei ma anche in patria. Come riporta MilanoFinanza, il presidente della Corte dei conti federale Kay Scheller ha dichiarato: “I fondi speciali non creano trasparenza: oscurano anzi la chiarezza di bilancio”. Il piano messo a punto da Olaf Scholz, primo ministro, e da Christian Lindner, ministro delle Finanze, prevede infatti il ricorso a un fondo speciale e non al budget statale. Con l’obiettivo di non aumentare ulteriormente l’inflazione, pari al 10% a settembre. “Quando si preleva denaro da fondi speciali, lo Stato deve chiedere un prestito. In definitiva, i fondi speciali, anche se non si chiamano così, sono un debito federale”. Oltre all’intervento contro il caro gas, il governo tedesco ha anche istituito un fondo speciale da 100 miliardi per modernizzare le forze armate e uno da 60 miliardi per il clima. Scheller ha poi aggiunto: “A causa del gran numero di fondi speciali, le necessità di monitoraggio rendono anche più difficile il controllo parlamentare”.

Torna in cima