Il 50% delle Pmi investirà in sostenibilità entro il 2024. I dati dell’osservatorio Kaleidos Impact Watch

2023-01-23T11:12:09+01:0023 Gennaio 2023 - 11:06|Categorie: Mercato|Tag: , , , , |

Meda (Mb) – Nonostante lo scenario macroeconomico incerto, la sostenibilità resta uno dei principali obiettivi delle imprese italiane. Nel dettaglio, quelle con un fatturato compreso tra i 10 e i 50 milioni di euro, ossia le Pmi, registrano le performance più virtuose. A rivelarlo è il Kaleidos Impact Watch, l’osservatorio di Banca Ifis. Il 42% del campione, nel corso del 2022, ha avviato un percorso di transizione sostenibile. Destinando il 2% del fatturato. Il 37% delle aziende intervistate è dotata al proprio interno di una struttura dedicata alla sostenibilità e il 95% di loro ha dichiarato di avere già ottenuto benefici. Stando all’analisi, entro il 2024, come pare dalle dichiarazioni delle stesse imprese, il 50% delle Pmi avrà effettuato almeno un investimento in sostenibilità ambientale. Transizione verso energie pulite e rinnovabili, oltre ad azioni che hanno come obiettivo la riduzione e il riutilizzo di rifiuti e scarti di lavorazione e lo sviluppo di nuovi materiali ecosostenibili. Questi gli ambiti in cui le Pmi hanno investito maggiormente nel 2022. In aumento anche le iniziative legate alla sostenibilità sociale, sia dipendenti che fornitori esterni. Logistica, trasporti e agroalimentare risultano essere tra i settori più virtuosi.

Torna in cima