Il ‘nuovo’ Fico aprirà il 22 luglio

2021-05-27T08:41:27+01:0027 Maggio 2021 - 08:41|Categorie: in evidenza, Mercato|Tag: , , , , |

Bologna – Un piano strategico triennale e cinque milioni da investire: questi i due asset su cui poggia il nuovo Fico Eataly World. Fortemente voluto da Oscar Farinetti, già patron di Eataly e ora di Green Pea, il parco non ha rispettato i target previsti all’apertura. Dovevano essere cinque milioni i visitatori in un anno ma a malapena ne sono arrivati due. La pandemia ha poi assestato il colpo di grazia. Ecco allora la ripartenza, fissata per il 7 luglio con un grande evento destinato a giornalisti e operatori del settore. L’apertura al pubblico avverrà invece il 22 luglio. Numerosi i cambiamenti che sono stati spiegati, lo scorso 18 maggio, agli operatori del settore presenti nel parco con i propri stand. Innanzitutto i visitatori pagheranno un biglietto con pacchetti che vanno da 10 euro sino a un abbonamento da 29 euro. Gli animali, che prima erano posizionati dietro la struttura, verranno inseriti in appositi comparti  all’ingresso. Cambiamenti anche per i laboratori che saranno “a vista” solo in parte. Sono state inserite anche delle vetrate scure sulle quali verranno proiettati di continuo dei video tutorial che mostrano come si “fabbrica” un prodotto. Si è scelto inoltre di concentrare le aperture nel week end per evitare l’effetto ‘deserto’ dei primi giorni della settimana, come avveniva in passato. Cambia anche la governance. Stefano Cigarini è il nuovo amministratore delegato. Nel consiglio di amministrazione presieduto da Tiziana Primori, sono entrati Stefano Dall’Ara, direttore delle partecipate di Coop Alleanza 3.0, e Nicola Farinetti per Eataly. Cambiano anche i target previsti. Dai cinque milioni di visitatori l’anno si passa al milione. Appuntamento dunque al 7 luglio, fra speranze e perplessità.

Torna in cima