L’estate spinge i consumi di birra: +10,6% a valore in Gdo

2021-09-22T15:05:58+01:0022 Settembre 2021 - 15:05|Categorie: Beverage|Tag: , , , , , |

Milano – Secondo i dati di Iri, istituto attivo nelle ricerche di mercato, nei 12 mesi compresi tra agosto 2020 e agosto 2021, le vendite di birra nella Grande distribuzione sono cresciute dell’8,3% a volume e del 10,6% a valore. A fare la parte del leone sono le birre bionde, che in Gdo rappresentano il 90% delle vendite a volume e l’87% a valore. In particolare, quelle con gradazione inferiore ai 5,5 gradi guadagnano il 9% a valore, mentre quelle più alcoliche salgono del 18%. Stando ai dati, negli ultimi anni sono cresciute anche le birre d’abbazia, balzate del 40%, così come le rosse e le scure, che guadagnano il 17%. Nei mesi scorsi, la birra è stata anche protagonista della ripresa di pub e ristoranti. Secondo i dati raccolti dall’Istituto Piepoli, per il consumo fuori casa 7 persone su 10 hanno scelto proprio la birra. In particolare, durante l’estate, è stata preferita dal 61% dei consumatori, davanti a caffè (43%), vino (38%) e acqua (34%).

Torna in cima