Pre-vertice Fao (1). L’intervento di Mario Draghi: “Con la pandemia 130 milioni di persone malnutrite in più”

2021-07-27T16:38:06+02:0027 Luglio 2021 - 09:57|Categorie: in evidenza, Mercato|Tag: , , , |

Roma – Si è tenuto ieri nella sede Fao di Roma il pre-vertice del Summit sui Sistemi alimentari promosso dalle Nazioni unite. Presente anche il presidente del Consiglio Mario Draghi. “La malnutrizione è divenuta la causa principale di morte: la pandemia aumenterà il numero di persone malnutrite di 130 milioni, portando il totale fino a 800 milioni”, ha dichiarato nel suo intervento. “La crisi sanitaria ha generato una crisi alimentare. Abbiamo assunto impegni per garantire che i vaccini siano disponibili per i più poveri del mondo. Dobbiamo agire con la stessa determinazione per migliorare l’accesso a una quantità adeguata di approvvigionamenti alimentari”. Tra le cause che hanno contribuito all’aumento dei prezzi dei prodotti alimentari ci sono condizioni meteorologiche estreme e l’interruzione degli approvvigionamenti. “L’indice dei prezzi delle materie prime agricole”, ha proseguito il premier, “registra un incremento del 30% rispetto al mese di gennaio 2020 ed è prossimo ai livelli massimi degli ultimi otto anni. La piaga della malnutrizione si sta diffondendo”. Chiamate in causa anche banche di sviluppo e governi. “Abbiamo bisogno di maggiori finanziamenti al fine di ridurre i rischi per gli investitori nel settore agricolo e di migliorare l’accesso al credito, soprattutto da parte dei piccoli agricoltori”, ha concluso Draghi.

Torna in cima