Nestlé Italia estende il congedo di paternità a tre mesi

2022-03-22T17:19:04+01:0022 Marzo 2022 - 17:19|Categorie: Mercato|Tag: , , |

Assago (Mi) – Nestlé Italia allunga fino a tre mesi il congedo retribuito per i papà lavoratori, o il secondo caregiver, in occasione della nascita o dell’adozione di un bambino. La multinazionale dell’alimentare ha infatti raggiunto un accordo con i sindacati di settore, Fai Cisl, Flai Cgil, Uila Uil, per istituire la ‘Nestlé Baby Leave’, iniziativa su cui investirà complessivamente oltre un milione di euro l’anno. Il congedo di paternità potrà essere fruito dal secondo caregiver in un’unica soluzione (ossia 12 settimane consecutive) entro sei mesi dalla nascita di un figlio o dall’adozione di un minore, garantirà l’erogazione di tutti gli elementi retributivi. Un passo avanti rispetto ai 10 giorni attualmente concessi dalla legislazione italiana, spiega Nestlé, per consentire a tutta la famiglia di dedicare tempo ed energie al nuovo arrivato, in un periodo particolarmente delicato non solo per la crescita del bambino, ma anche per quella dei genitori. Già nel 2021 Nestlé aveva introdotto due settimane aggiuntive di congedo retribuito per il papà o secondo caregiver, misura che dal prossimo mese verrà superata dalla nuova ‘Nestlé Baby Leave’.

Torna in cima