Prezzi da record per il Pecorino Romano Dop: quotazioni oltre i 13 euro/kg

Macomer (Nu) – Prezzi in costante aumento per il Pecorino Romano Dop. Il formaggio italiano, prodotto al 95% in Sardegna, ha raggiunto una quotazione che va oltre i 13 euro al kg. Il prezzo, già aumentato nel 2020, è lievitato nel dicembre 2021 (9,38 euro al kg) per poi salire ulteriormente ad aprile 2022 (11 euro al kg). Oggi presenta una quotazione che oscilla tra i 12,80 e i 13,50 euro al kg. “Picchi mai raggiunti in precedenza e dovuti da un combinato disposto di diversi fattori, come una produzione più limitata ma di maggior qualità”, sottolinea il presidente del Consorzio di tutela del pecorino Romano Dop Gianni Maoddi, interpellato da Ansa. “Se i livelli di consumo si manterranno su questo livello, la produzione 2022 non sarà sufficiente ad arrivare a maggio 2023 quando verrà commercializzato il formaggio. E dato che inizierà a essere prodotto da ottobre, potremmo anche assistere a una rottura di stock”, conclude Maoddi. Nonostante ci siano margini di guadagno, a preoccupare i produttori rimangono i rincari energetici, i costi in aumento per concimi e imballaggi e, infine, la carenza di manodopera nelle campagne.

 

Rimani aggiornato sulle ultime novità del settore lattiero caseario!

Torna in cima