Prezzo del latte alla stalla, Coldiretti segnala al Mipaaf proposte di contratto “assolutamente insoddisfacenti”

2021-01-11T14:39:49+01:0011 Gennaio 2021 - 14:39|Categorie: Formaggi|Tag: , , |

Roma – Coldiretti ha segnalato, direttamente al ministro delle Politiche agricole Teresa Bellanova, alcune proposte di contratto sul prezzo del latte alla stalla considerate “assolutamente insoddisfacenti”. L’associazione fa riferimento a trattative relative ai contratti di vendita di latte per la produzione di Grana Padano. “I valori di oggi del formaggio Grana Padano (7,55 euro al chilo per 9 mesi d’età all’ingrosso) consentono prudentemente una valorizzazione del latte da un minimo di 42 centesimi al litro, oltre all’Iva”, si legge in un articolo pubblicato da Coldiretti, “che può aumentare in base alle dimensioni aziendali e alle condizioni di ritiro del latte. Risulta quindi fuori da ogni parametrazione l’offerta odierna di 36 centesimi (o poco più)”. E aggiunge: “In gioco c’è il futuro di un settore che produce ogni anno oltre 12 milioni di tonnellate di litri di latte di vacca, grazie a circa 30mila allevamenti diffusi lungo tutta la Penisola, che garantiscono il primato tricolore in Europa nella produzione di formaggi a denominazione di origine protetta (Dop)”.

Torna in cima