In crescita del 10,4% la produzione di carne suina in Russia

2020-12-01T11:09:13+01:001 Dicembre 2020 - 11:01|Categorie: Carni, Salumi|Tag: , |

Mosca (Russia) – Negli ultimi cinque anni, la produzione dei suini in Russia è aumentata di 1,2 milioni di tonnellate. Il trend positivo è proseguito anche quest’anno: da gennaio a settembre, la produzione di suini da macello (peso vivo) è aumentata del 10,4%, a 3,9 milioni di tonnellate. Le aree leader sono le regioni di Kursk, Tambov, Belgorod, Orel e Voronezh. Secondo le stime del ministero dell’Agricoltura russo, la produzione totale di suini raggiungerà i 5,4 milioni di tonnellate nel 2020. Con questo incremento importante, il numero di capi soddisfa le esigenze degli allevamenti commerciali. Il risultato è stato reso possibile da vari fattori, tra cui un’ampia gamma di misure di sostegno statale, compresi prestiti per investimenti per l’acquisto di macchinari specializzati e prodotti per l’allevamento. Importante anche il contributo di prestiti a breve termine, foraggi, farmaci veterinari e pagamento di premi assicurativi.

Torna in cima