Anicav, pomodoro: l’Italia sorpassa la Cina. E’ il secondo produttore al mondo

Roma – L’Italia risale la classifica dei paesi produttori del pomodoro da industria posizionandosi, al termine della campagna di raccolta 2016, al secondo gradino del podio mondiale, subito alle spalle degli Stati Uniti. Con questo risultato, arriva anche il sorpasso sulla Cina, che scende al terzo posto. A darne notizia è Giovanni De Angelis, direttore di Anicav, l’Associazione nazionale industriali conserve alimentari vegetali, in occasione del Tomato Day promosso da Cibus Tec alla Fiera di Parma. Il pomodoro trasformato made in Italy vale 3,2 miliardi di euro, sempre secondo dati Anicav, dei quali circa la metà realizzato sui mercati esteri. In particolare, la polpa di pomodoro rappresenta la metà dei volumi. Quanto ai paesi, in testa sono l’Europa (60%), gli Stati Uniti, il Giappone e l’Australia.


ARTICOLI CORRELATI