Assica, assemblea annuale: produzione di salumi in calo nel 2014 (-1,2%)

Milano – Il 2014 per il settore dei salumi è stato ancora un anno di grandi sfide. Il comparto, come il resto del mondo alimentare, ha continuato infatti a mostrare segnali di debolezza: la produzione è scesa a 1,165 milioni di tonnellate (erano 1,179 milioni nel 2014), con un calo pari all’1,2%. Anche il fatturato frena, attestandosi a 7.822 milioni di euro (-1,5%). E’ quanto emerge dai dati illustrati da Assica (Associazione industriale delle carni e dei salumi aderenti a Confindustria) nel corso dell’Assemblea annuale, che si è tenuta oggi a Palazzo Italia, all’interno di Expo. A trainare il comparto è l’export, che nel 2014, secondo i dati Istat, ha raggiunto quota 148.830 ton (+4,7%) per un fatturato record di 1,260 miliardi di euro (+6,3%). Numeri resi ancora più positivi dalle difficoltà del commercio internazionale, come alcune nuove barriere non tariffarie o il blocco in Russia, intervenute a raffreddare gli scambi.


ARTICOLI CORRELATI