Cala il sipario su Vinexpo Bordeaux. Il presidente francese Hollande: “Siamo i primi al mondo nel vino”

Bordeaux (Francia) – Si è chiusa giovedì 18 giugno, la 18esima edizione di Vinexpo Bordeaux, salone internazionali del vino e dei distillati. La manifestazione ha riunito quest’anno 2.350 espositori, provenienti da più di 42 paesi. All’inaugurazione, domenica 14 giugno, presente anche il presidente della Repubblica francese, François Hollande. Il capo di stato transalpino, nel suo intervento durante cerimonia d’apertura, aveva dichiarato: “Oggi Bordeaux è il luogo dove la Francia si mostra: la capitale del mondo per il vino e i distillati. Era mio forte desiderio venire a Vinexpo, per incontrare i protagonisti di una filiera rappresentativa dell’eccellenza e dell’arte di vivere alla francese. Tutti noi dobbiamo augurarci la sua crescita e il suo affermarsi nel mondo: siamo, infatti, i primi in questo comparto e dobbiamo rimanerlo”. Non ancora annunciati i numeri ufficiali in merito alle presenze in fiera, ma gli organizzatori già segnalano alcune tendenze ben marcate a riguardo, registrate nei cinque giorni della manifestazione. Innanzitutto, sono 151 i paesi da cui sono giunti a Bordeaux i professionisti del comparto presenti a Vinexpo. Tra i visitatori stranieri, circa il 26% del totale e in crescita del 2% sull’edizione 2013, la Cina rafforza la propria leadership (+14% sulle presenze durante l’edizione passata), seguita da Stati Uniti (+14,5%), Spagna, Italia, Inghilterra e Germania.


ARTICOLI CORRELATI