Confartigianato: i numeri del comparto dolciario in Italia

Modena – Una fotografia del settore dolciario italiano. E’ quella offerta da Lapam Confartigianato in una ricerca basata sui dati Movimprese di Unioncamere-Infocamere. Nel nostro Paese le imprese del comparto superano le 31.600 unità, con oltre 171.100 addetti, di cui quasi 119.600 sono dipendenti, per un fatturato complessivo di oltre 20,1 miliardi di euro. Si stima che le micro e piccole imprese fino a 50 addetti siano oltre 31.400, pari al 99,3% del settore e diano lavoro a quasi 131mila occupati, pari al 76,5% dell’occupazione nel settore dolciario. Nel 2018 le imprese artigiane rappresentano il 77,7% del totale settore; una quota che sale al 79,6% per il comparto della panetteria e prodotti di pasticceria freschi. Il comparto con la maggiore occupazione è quello di pane e pasticceria fresca con 131.594 addetti, pari al 76,9% del settore. Seguono cacao, cioccolato, caramelle e confetti con 18.062 addetti (10,6%); le fette biscottate e prodotti di pasticceria conservati con 17.522 addetti (10,2%); la produzione di gelati con 3.954 addetti (2,3%). Il settore della pasticceria fresca, a livello nazionale, cresce in modo vertiginoso, facendo registrare un +80,8% nel 2018 rispetto al 2017. Nel 2018 la produzione sale dell’8% nel settore del cacao, cioccolato, caramelle e confetteria, dell’1% per pane e pasticceria fresca e dello 0,5% per fette biscottate e prodotti di pasticceria conservati; in controtendenza la produzione di gelati che registra una diminuzione della produzione del 3,8%.


ARTICOLI CORRELATI