Crefis: lieve calo del prezzo dei suini in settembre (-0,3%)

Mantova – Secondo quanto riporta il Crefis (Centro ricerche economiche sulle filiere suinicole), il prezzo medio mensile di settembre dei suini da macello (156-176 kg) quotati alla borsa merci di Modena è stato pari a 1,769 euro/kg, in diminuzione del -0,3% rispetto al mese precedente ma in aumento del +4,1% in termini tendenziali. In settembre, la redditività della fase d’allevamento in Italia ha continuato a migliorare sia rispetto al mese precedente (+1,1%) che nei confronti dello scorso anno (+4,2%). In settembre, la forte diminuzione delle quotazioni dei lombi ha portato ad un peggioramento della redditività della fase di macellazione calata del -3,1% rispetto al mese precedente. Negativa anche la variazione tendenziale (-10,8%). Nell’ultimo mese i prezzi delle cosce fresche per crudo tipico quotate dalla Cun tagli sono saliti a 5,49 euro/kg per la tipologia pesante (+2,1%) e 5,16 euro/kg per quella leggera (+1%). Positive le variazioni tendenziali. In termini congiunturali, come già successo nei due mesi precedenti, la redditività dei prosciutti di Parma Dop è peggiorata: -2,8% nel caso della tipologia leggera e -3,4% nel caso di quella pesante. Stesso andamento si è verificato anche per i prosciutti non tipici: -0,7% per il prosciutto leggero e del -1% per quello più pesante. Rispetto a settembre 2016, la redditività dei prosciutti stagionati è peggiorata sia per quelli di Parma Dop: -13,2% per il leggero e -5,5% per quello pesante, che per quelli non tipici: -9,5% (leggero) e -14,6% (pesante).

Tags: , , ,