Fipronil: il Nas scopre due nuovi casi di uova contaminate

Roma – I Carabinieri del Nas hanno scoperto due nuovi casi di uova contaminate al fipronil. Non sono stati forniti dettagli in merito, che saranno resi noti nel corso di una conferenza stampa in agenda quest’oggi. Nel frattempo, l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno ha comunicato che i casi di ‘non conformità’ rilevati nei giorni scorsi riguardano due centri di imballaggio annessi ad allevamenti a Benevento e Sant’Anastasia, in provincia di Napoli. I risultati sono stati già inviati alla Regione Campania, al servizio veterinario regionale e alle Asl”, spiega Antonio Limone, direttore generale dell’Istituto. “Ed è stato disposto il sequestro sia dei centri di imballaggio che degli allevamenti annessi e il rintraccio e il ritiro dal mercato di eventuali prodotti contaminati”. Il caso odierno e quello campano sono il risultato dei controlli a tappeto condotti nelle ultime settimane, che avevano già portato a rintracciare e ritirare lotti contaminati individuati in un centro di imballaggio nelle Marche e in un laboratorio artigianale di pasta nel Lazio.


ARTICOLI CORRELATI