L’export di formaggi verso la Cina a +29,5% nei primi sette mesi del 2013

Milano – Secondo i dati diffusi da Assolatte, le esportazioni casearie italiane in Cina crescono a due cifre, segno che i formaggi italiani sono sempre più ricercati e apprezzati dai consumatori cinesi. Infatti, nei primi 7 mesi del 2013 sono partite dall’Italia verso la Cina 571 tonnellate di formaggi italiani, con un aumento del 29,5% rispetto allo stesso periodo del 2012. Avolume, per la mozzarella si è passati dalle 207 tonnellate del 2012 alle 297 del 2013, con un aumento del 43,5%: Per il mascarpone e gli altri formaggi grassi dalle 77 alle 84 tonnellate (+9%); per altri formaggi da 157 alle 190 tonnellate (+21%), raggiungendo un totale di 571 tonnellate contro le 441 del 2012. Proprio in virtù della crescente importanza di questo mercato, Assolatte ha stretto un rapporto diretto con le autorità cinesi e ha incontrato la delegazione dell’Agenzia cinese per la sicurezza alimentare (Aqsiq), venuta in Italia per illustrare ai produttori caseari associati ad Assolatte le nuove normative in materia di sicurezza alimentare appena introdotte nel paese asiatico, di cui Assolatte ha curato la traduzione dal cinese.


ARTICOLI CORRELATI