Mercato alla produzione, trend settimanale: prosegue il calo delle quotazioni dei duri Dop

MIlano – Nel corso della settimana dal 14 al 20 gennaio, secondo i dati Ismea diffusi da Assocaseari, le quotazioni dei due formaggi grana a denominazione si sono allineate su tutte le piazze, pur mantenendo ancora qualche differenza da relazionare alla tipologia di commercializzazione. A detta degli operatori gli scambi sono stati per lo più normali in un contesto comunque calmo. Il parmigiano reggiano Dop a Modena e Mantova ha mantenuto le quotazioni invariate confermando i listini della precedente seduta, mentre a Parma restano invariate le produzioni 18/24/30 mesi inserite come nuova declaratoria e viene aggiunta – in omogeneità con le altre piazze – la produzione 12 mesi con adeguamenti in leggero rialzo, allineandosi alle altre borse merci. Per il grana padano Dop si palesano ulteriori cedimenti nei listini a Mantova, in ribasso rispetto a sette giorni fa di 5 centesimi per tutte le produzioni. Relativamente ai listini delle materie grasse, sui principali mercati nazionali, la 3° di calendario non ha prodotto nessuna variazione delle quotazioni.


ARTICOLI CORRELATI