Risone: bene i trasferimenti di ‘lunghi A e B’ ma il mercato vive un momento di stallo

Milano – Secondo i dati pubblicati dall’Ente Nazionale Risi, questa settimana i trasferimenti di risone hanno interessato 6.435 tonnellate di ‘lunghi B’, 5.702 tonnellate di ‘lunghi A’, 3.795 tonnellate di ‘tondi’ e 1.123 tonnellate di ‘medi’, per un totale di 17.055 tonnellate. Rispetto all’anno scorso si registra un aumento dei trasferimenti dei ‘lunghi B’ (in aumento di 74.383 tons) e dei ‘lunghi A’ (+ 54.949 tons). Diminuiscono, di contro, quelli dei ‘tondi’ e dei ‘medi’. Il Consorzio vendita risone di Vercelli fa sapere che: “Il mercato sta vivendo un momento di stallo condizionato da pochissime compravendite e una riduzione decisa della domanda per quasi tutte le varietà. L’Indica ha poche richieste; pochissimi i compratori per i tondi, per i quali i prezzi vanno dai 37 euro ai 38 euro a seconda delle condizioni e della varietà; sicuramente pesante il comparto dei ‘tipo Ribe’ per i quali è difficilissimo trovare acquirenti e, quindi, fare valutazioni, ma i prezzi dovrebbero oscillare tra i 36 euro e i 38 euro. Loto e Augusto vivono un frangente analogo”.

Tags: ,

ARTICOLI CORRELATI