Trentino Alto Adige sempre più leader tra i marchi regionali in etichetta

Milano – Il Trentino Alto Adige si conferma la regione più valorizzata sulle confezioni dei prodotti alimentari, con una crescita annua del 4,8% nel 2017 sui 12 mesi precedenti. Lo ribadiscono le analisi della terza edizione dell’Osservatorio Immagino Nielsen GS1 Italy, che evidenziano il primato del marchio sia per numero di prodotti (672, circa l’1,1% del totale), sia per valore delle vendite (241 milioni di euro, con un’incidenza dello 0,9%). In generale, sono circa 2mila le referenze a scaffale che specificano la regione di provenienza, pari a circa il 3,3% del totale dell’offerta. E se il numero complessivo dei prodotti segna una sostanziale stabilità, il giro d’affari è in crescita per i sette brand più presenti in etichetta: oltre al Trentino Alto Adige, il rimando è a Piemonte, Toscana, Sicilia, Lombardia, Puglia e Campania. In tema di performance, è la Puglia la regione ad aver messo a segno nel 2017 il più importante incremento nei trend di vendita, registrando un +17,7% rispetto ai 12 mesi precedenti, seguita da Toscana (+13,9%) e Piemonte (+11,6%).


ARTICOLI CORRELATI