Ue, latte: produzione in aumento e prezzi in calo

Verona – Aumento mondiale della produzione e, di conseguenza, prezzi in calo. E’ questo il quadro del latte all’inizio del 2018. Secondo i dati di Clal.it, sito di riferimento per il settore e partner di Fieragricola per il Milk Day, l’Ue, nel periodo gennaio-novembre 2017, ha registrato un incremento delle consegne, via via più marcato negli ultimi mesi: +4,5% a settembre in confronto allo stesso mese del 2016, +4,8% a ottobre e +5,6% a novembre. Guardando ai singoli paesi dell’Ue-28, la Germania ha aumentato le produzioni del 6,4%, la Francia del 4,9%, il Regno Unito del 7,8%, l’Olanda dell’1,9%, l’Italia del 3%, l’Irlanda del 16,1%. A livello mondiale, i volumi toccati dai principali paesi esportatori (Ue-28, Usa, Ucraina, Bielorussia, Turchia, Argentina) sono saliti dell’1,3% fra gennaio e novembre 2017. Quanto alla domanda, i numeri indicano un equilibrio sostanziale: fra gennaio e dicembre 2017 le importazioni lattiero casearie sono cresciute dell’1,3%.