Bevande, Assobibe conferma la mancanza di Co2: “A rischio la stagione estiva”

2022-07-08T10:59:12+01:008 Luglio 2022 - 10:58|Categorie: Beverage, in evidenza|Tag: , , , , |

Roma – Assobibe, associazione di Confindustria che rappresenta i produttori di bevande analcoliche in Italia, conferma in una nota la difficoltà di reperimento di Co2 sul mercato da parte di numerose aziende del settore. “La scarsa disponibilità di questa fondamentale materia prima è un ulteriore effetto dell’aumento dei costi dell’energia e delle difficolta di trasporto, che rendono più complessa la sua estrazione naturale e/o produzione industriale. Il problema della sua disponibilità e prezzo si aggiunge ai costi di energia, plastica, alluminio, cartone e vetro che sono da mesi fuori controllo, mettendo a rischio la stagione estiva per molti operatori”, si legge nel documento. “Le aziende sono in un momento di estrema difficoltà”, aggiunge Giangiacomo Pierini, presidente di Assobibe. “Ai rincari dei costi dell’energia, oltre 550% per le industrie che rappresento, a quello delle materie prime per i nostri packaging, si aggiungono problemi di reperimento di alcune materie prime, in particolar modo di anidride carbonica”. Inoltre, ricorda Pierini, sulle aziende incombe la sugar tax, che entrerà in vigore da gennaio. “Chiediamo al Governo di agire, perché la tassa deve essere eliminata per dare un po’ di respiro alle aziende e provare davvero a ripartire”.

Torna in cima