Casalasco: oltre 800mila tonnellate di pomodoro fresco trasformato nella campagna 2022

2022-10-24T14:29:57+01:0024 Ottobre 2022 - 14:29|Categorie: Grocery, Ortofrutta|Tag: , , , |

Rivarolo del Re (Cr) – Si conclude in positivo la campagna di trasformazione del pomodoro avviata da Casalasco. Il Gruppo attivo con i brand Pomì e De Rica ha infatti trasformato oltre 800mila tonnellate di materia prima, malgrado la siccità e lo shock energetico.

L’azienda cremonese, che di recente ha acquisito Emiliana Conserve (leggi qui), è così riuscita a trasformare nei suoi cinque stabilimenti (dislocati tra le province di Cremona, Parma e Piacenza) tutto il pomodoro conferito dalle oltre 800 aziende agricole associate. “Ancora una volta, il nostro modello di filiera integrata si è dimostrata vincente”, spiega Costantino Vaia, Ad di Casalasco. “Nonostante le campagne degli ultimi anni siano state caratterizzate da eventi eccezionali come la pandemia, la siccità o il rincaro esorbitante dei costi, siamo riusciti a garantire produzioni in quantità e qualità, generando valore e crescita”.

Casalasco, si legge in una nota stampa, mira ora a concludere il 2022 con un fatturato superiore al mezzo miliardo e una quota destinata all’export di oltre il 70%.

 

Torna in cima